“Il dolore del paziente con Malattia Reumatologica” – ReDO (Roma 6-10-2018)

 

Una giornata piovosa, un sabato mattina che suggeriva di restare a dormire sotto un copriletto leggero a godere del riposo di una mattinata che non invoglia a uscire.

E invece no, siamo andati in via della della Lungara 19, alla Casa Internazionale delle Donne.

Cinepresa in spalla, cavalletto, operatore, regista, un filmato realizzato per le donne ReDO, materiale informativo, un questionario per una indagine conoscitiva sulla realtà delle pazienti con patologie reumatologiche e tanta speranza per le amiche dell’associazione Reumatologhe Donne che ci fossero tante partecipanti all’evento organizzato per le donne “che soffrono”: “Il dolore nel paziente con Malattia Reumatologica”

Quello che è successo è stato incredibile, tantissime donne, una sala pienissima, la pioggia non ha fermato nessuno, le sedie venivano aggiunte continuamente. Un successo, grande, importante, testimonianza che il lavoro incessante delle ReDO viene apprezzato e riconosciuto. L’entusiasmo, l’energia, la determinazione di fare qualcosa che serve ed è importante per le persone affette da patologie reumatologiche è stato contagioso, eravamo tutti lì a dare una mano, senza titoli, senza ruoli, persone tra le persone, un contributo collettivo per qualcosa di veramente importante: comunicare per informare, chiedere per capire, partecipare ai workshop per provare.

 

La Casa Internazionale delle Donne, un simbolo nella nostra città per le donne che hanno sofferto e che soffrono a vario titolo, ha dunque ospitato questo evento.

Ma chi sono le ReDO, sono giovani donne medico reumatologhe delle 4 università romane che hanno fondato l’associazione per ampliare e sostenere il dialogo fra medico e paziente, migliorare la collaborazione fra medici e strutture diverse, una rete sul territorio, diffondere la mission dell ‘associazione nei contesti differenti, quello scientifico dei congressi, quello non medico organizzando incontri con pazienti e professionisti di varie realtà.

Nasce così il progetto Galassia, che si propone di realizzare tante attività rivolte a medici e pazienti per un aiuto concreto alle donne offerto dalle donne.

Parliamo delle reumatologhe del direttivo ReDO: Maria Sole Chimenti la presidentessa, che con Paola Conigliaro rappresentano il Policlinico Universitario Tor Vergata, Francesca Romana Spinelli con Cristina Iannuccelli per il Policlinico Umberto I, universita’ La Sapienza, Elisa Gremese, con Silvia Laura Bosello per la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli, Universita’ Cattolica del Sacro Cuore, Marta Vadacca che con la Madrina Professoressa Antonella Afeltra, rappresentano il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico

Le ReDO crescono, sono rappresentate oggi in Italia da quasi 250 reumatologhe, ma domani aumenterà di certo questo numero, poi Europa in EULAR, la società europea di reumatologia e nel mondo. Già da quest’anno presenti dal 19 al 24 ottobre all’ACR, America college of Rheumatology, a Chicago.

Sono giovani le Reumatologhe Donne dell’associazione ReDO e hanno tanta voglia di fare, lo abbiamo visti con i nostri occhi il 6 ottobre all’evento che si è tenuto alla Casa internazionale delle Donne, un grande successo, tantissime donne affette da patologie reumatologiche, la parola degli esperti i workshop e la cordialità di tutti. Proprio una giornata bella e interessante.

Auguri a tutte e buon lavoro

La redazione di You Donna

 

“ll dolore del paziente con Malattia Reumatologica” Evento ReDO

 

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: