Posts Tagged ‘lies’

F. Di Fant – Come riconoscere uno stronzo al primo sguardo – Michele Grassi

  Ogni tanto mi piace andare a zonzo per il web alla ricerca di un libro da acquistare, magari un e-book, per spendere poco e restarci meno male se poi non mi piace. Lo scelgo a “naso”. Prezzo, copertina, titolo, sinossi, casa editrice, autore sono i principali parametri ai quali affido la “grande decisione”. Agendo […]

RADIO ROCK – “Come riconoscere uno stronzo al primo sguardo” con Olimpia Camilli (30-09-2018)

  Francesco Di Fant, esperto di Linguaggio del Corpo, ospite in studio di Olimpia Camilli su RADIO ROCK 106.600 per parlare del suo libro “Come riconoscere uno stronzo al primo sguardo” (Newton Comtpton Editori) tra psicologia e segnali legati alla Menzogna (30 settembre 2018). Buon ascolto! 🙂                […]

Una App per le valutazioni del dolore? – David Matsumoto

  20 settembre 2018 Sappiamo che gli umani sono terribili nel distinguere il dolore reale dal dolore falso, ma il tuo smartphone potrebbe semplicemente farlo per te? Partendo dal post della scorsa settimana, sembra che alcuni ricercatori abbiano cercato di attuare l’intuizione che i computer sono più bravi nel rilevare il dolore reale rispetto ai […]

Distinguere il vero dolore – David Matsumoto

  13 settembre 2018 A volte può essere necessario imparare a distinguere le espressioni del dolore reale da quelle ingannevoli. Questo non solo aiuta a scoprire l’inganno, ma può anche aiutare a migliorare la nostra comprensione dell’espressione del dolore stesso! Per rispondere a questa domanda, un team di ricercatori dell’Università della California, San Diego e […]

Risate universali e menzogna – David Matsumoto

  16 agosto 2018 Le risate sono riconosciute allo stesso modo nelle diverse culture? E se è così, possiamo dire se le persone di culture diverse stanno fingendo le loro risate? Questo è esattamente ciò a cui un team di ricercatori ha tentato di rispondere in una recente pubblicazione su Psychological Science. Un gruppo incredibilmente […]

Segnali di menzogna per l’analisi della Coachability – CoachMag n.40

  Saper riconoscere la presenza di una menzogna può essere uno strumento molto utile per un Coach, nell’ambito della Coachability basti pensare al vantaggio di verificare la veridicità della affermazioni di un Coachee, per intervenire strategicamente e riuscire a garantire la reale aderenza di quest’ultimo al percorso di Coaching condiviso e praticato. Il nostro corpo […]

Naso e prurito nel Linguaggio del Corpo – Copia Originale

  L’osservazione della zona del naso può rivelare numerosi indizi nella Comunicazione Non Verbale, il naso è un organo complesso, molto sensibile e possiede numerose innervazioni, in particolare la cavità interna, la quale è innervata da rami di diversi nervi. Il naso è un vero prodigio della natura per la ricezione di stimoli chimici e […]

Mani dietro la schiena – Copia Originale

  Tenere le mani dietro la schiena è un comportamento che può comunicare atteggiamenti differenti; la prima impressione che si ha di chi nasconde le mani dietro la schiena è che stia occultando un oggetto, forse addirittura un’arma. A volte, in effetti, questo gesto può segnalare un tentativo di inganno o di menzogna. Al contrario […]

Segnali di Menzogna: gli accessi oculari – Copia Originale

  Un modo per individuare una possibile menzogna osservando il Linguaggio del Corpo altrui è quello di controllare gli accessi oculari della persona che stiamo analizzando. Secondo le teorie neurofisiologiche sulla “lateralizzazione emisferica”, la divisione dei compiti nei due emisferi del cervello, lo psicologo statunitense William James ha messo in luce che è possibile verificare […]

Segnali di Menzogna: chiusura e “cut-off” – Copia Originale

  Il grado di apertura o di chiusura del Linguaggio del Corpo del nostro interlocutore può essere un buon indicatore della veridicità delle sue parole, osservando il corpo altrui è utile porre l’attenzione su alcuni gesti che possono indicare chiusura e, di conseguenza, un tentativo di menzogna: segnali di cut-off: con questo termine inglese si […]

Segnali di Menzogna: disagio e tensione – Copia Originale

  Tra i diversi indizi di menzogna nella Comunicazione Non Verbale ci sono alcuni segnali che sono riconducibili a uno stato di disagio o di tensione del bugiardo: un’intensa attività nervosa e muscolare (chiamata ipercinesi) relativa a mani e piedi, alcuni di questi sono gesti molto comuni: tamburellare con le dita, mangiarsi le unghie, battere […]

Segnali di Menzogna: gambe e piedi – Copia Originale

  Gambe e piedi sono la parte del corpo più lontana dal cervello e meno “controllabile” a livello razionale, di conseguenza risulta la parte più “istintiva” del corpo e può essere utile osservarla per rilevare eventuali segnali di menzogna: – se gambe e piedi non sono orientati verso l’interlocutore ma verso un altro “punto di […]

Segnali di Menzogna: le mani – Copia Originale

  Per riconoscere una menzogna osservando il Linguaggio del Corpo altrui, bisognerebbe prestare particolare attenzione ai gesti effettuati con le mani: nascondere le mani (in tasca o dietro la schiena) può essere un gesto legato alla timidezza ma anche alla menzogna, infatti tale gesto può segnalare che si ha “qualcosa da nascondere” la presenza o […]

Segnali di Menzogna: il volto – Copia Originale

  Il nostro corpo invia molti segnali all’esterno e, tra questi, anche i cosiddetti “segnali di menzogna”: piccoli o grandi gesti che possono indicare la presenza di una bugia. Cosa dovremmo osservare sul volto altrui? – l’asimmetria delle espressioni facciali può indicare la falsificazione o il controllo delle emozioni, le emozioni sincere appaiono simmetriche sul […]

David Matsumoto’s blog: Adaptation to Deception

  October 3rd 2017 It seems intuitive that lying gets easier the more we do it, but that may actually be supported at the neurological level! New research found that, when we lie frequently, our brain begins to adapt to the practice of deception, to the point that we no longer feel the emotional stress […]