“Il dolore del paziente con Malattia Reumatologica” – ReDO (Roma 6-10-2018)

 

Una giornata piovosa, un sabato mattina che suggeriva di restare a dormire sotto un copriletto leggero a godere del riposo di una mattinata che non invoglia a uscire.

E invece no, siamo andati in via della della Lungara 19, alla Casa Internazionale delle Donne.

Cinepresa in spalla, cavalletto, operatore, regista, un filmato realizzato per le donne ReDO, materiale informativo, un questionario per una indagine conoscitiva sulla realtà delle pazienti con patologie reumatologiche e tanta speranza per le amiche dell’associazione Reumatologhe Donne che ci fossero tante partecipanti all’evento organizzato per le donne “che soffrono”: “Il dolore nel paziente con Malattia Reumatologica”

Quello che è successo è stato incredibile, tantissime donne, una sala pienissima, la pioggia non ha fermato nessuno, le sedie venivano aggiunte continuamente. Un successo, grande, importante, testimonianza che il lavoro incessante delle ReDO viene apprezzato e riconosciuto. L’entusiasmo, l’energia, la determinazione di fare qualcosa che serve ed è importante per le persone affette da patologie reumatologiche è stato contagioso, eravamo tutti lì a dare una mano, senza titoli, senza ruoli, persone tra le persone, un contributo collettivo per qualcosa di veramente importante: comunicare per informare, chiedere per capire, partecipare ai workshop per provare.

 

La Casa Internazionale delle Donne, un simbolo nella nostra città per le donne che hanno sofferto e che soffrono a vario titolo, ha dunque ospitato questo evento.

Ma chi sono le ReDO, sono giovani donne medico reumatologhe delle 4 università romane che hanno fondato l’associazione per ampliare e sostenere il dialogo fra medico e paziente, migliorare la collaborazione fra medici e strutture diverse, una rete sul territorio, diffondere la mission dell ‘associazione nei contesti differenti, quello scientifico dei congressi, quello non medico organizzando incontri con pazienti e professionisti di varie realtà.

Nasce così il progetto Galassia, che si propone di realizzare tante attività rivolte a medici e pazienti per un aiuto concreto alle donne offerto dalle donne.

Parliamo delle reumatologhe del direttivo ReDO: Maria Sole Chimenti la presidentessa, che con Paola Conigliaro rappresentano il Policlinico Universitario Tor Vergata, Francesca Romana Spinelli con Cristina Iannuccelli per il Policlinico Umberto I, universita’ La Sapienza, Elisa Gremese, con Silvia Laura Bosello per la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli, Universita’ Cattolica del Sacro Cuore, Marta Vadacca che con la Madrina Professoressa Antonella Afeltra, rappresentano il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico

Le ReDO crescono, sono rappresentate oggi in Italia da quasi 250 reumatologhe, ma domani aumenterà di certo questo numero, poi Europa in EULAR, la società europea di reumatologia e nel mondo. Già da quest’anno presenti dal 19 al 24 ottobre all’ACR, America college of Rheumatology, a Chicago.

Sono giovani le Reumatologhe Donne dell’associazione ReDO e hanno tanta voglia di fare, lo abbiamo visti con i nostri occhi il 6 ottobre all’evento che si è tenuto alla Casa internazionale delle Donne, un grande successo, tantissime donne affette da patologie reumatologiche, la parola degli esperti i workshop e la cordialità di tutti. Proprio una giornata bella e interessante.

Auguri a tutte e buon lavoro

La redazione di You Donna

 

“ll dolore del paziente con Malattia Reumatologica” Evento ReDO

 

“Il riconoscimento della Menzogna” – Laboratorio a Roma (27-04-2018)

 

 

Lo STUDIO LEGALE CAPPELLO in collaborazione con la
dott.ssa Marta FALAGUASTA e il dott. Francesco DI FANT
propone un seminario di ascolto dal titolo:

IL RICONOSCIMENTO DELLA MENZOGNA: come riconoscerla attraverso il linguaggio del corpo
venerdì 27 aprile 2018, ore 18:30

Laboratorio pratico sul riconoscimento della menzogna dedicato ad avvocati e operatori giuridici. I docenti, attraverso esercitazioni pratiche quali analisi di video e role-play interattivi, guideranno i partecipanti nel mondo della menzogna, fornendo utili strumenti di analisi verbale e non verbale che possano aiutare a riconoscerla nel
momento stesso in cui viene espressa.

Durata: 2 h 30 min
Sede: Studio legale Laura Cappello- via Antonio Baiamonti, 4
Docenti: Dott.ssa Marta Falaguasta (Psicologa-Psicoterapeuta) e Dott. Francesco Di Fant (Esperto di comunicazione e linguaggio del corpo)
Costo: € 30

Informazioni e prenotazioni: avv.cappello@studiolegalecappello.it

 

MASTER DI II LIVELLO IN “DIETOTERAPIA CLINICA E APPLICATA” a ROMA (Università di Camerino)

 

 

FINALITA’ E OBIETTIVI

Il Master si pone come obiettivo quello di fornire attraverso evidenze scientifiche, una panoramica sulle nuove e moderne tecniche dietoterapiche attualmente utilizzate.
Il Master ha come finalità ultima quella di garantire al professionista, (già in possesso di nozioni di base acquista attraverso il suo percorso di studi od altri Master) una conoscenza completa ed approfondita di tutti gli strumenti utilizzabili per gestire al meglio il paziente in sovrappeso od obeso. Obiettivo del master è fornire al professionista, che già esercita, alcune armi supplementari nella lotta al sovrappeso ed all’obesità. Verranno prese in esame, e confrontate tra loro, le più moderne tecniche dietoterapiche utilizzate nella lotta all’obesità ed al sovrappeso, alternative alla dieta mediterranea, sia nel soggetto sano che nel soggetto patologico. Saranno presi in considerazione, ed illustrati, tutti i rimedi farmacologici di sintesi e fitoterapici, sia prodotti industrialmente che galenici, attualmente utilizzati.
Il Master vuole anche offrire al professionista, chiamato all’elaborazione di schemi alimentari, conoscenze utili per gestire l’aspetto psicologico, spesso molto particolare, del paziente in sovrappeso\obeso, ed i casi di disturbi del comportamento alimentare (DCA), così come vuole fornire al professionista nozioni base di comunicazione e self marketing estremamente utili nell’attuale panorama lavorativo.

PROFILO PROFESSIONALE

Il Master mira all’alta formazione di professionisti, laureati in medicina e chirurgia, scienze del farmaco e scienze biologiche, (che già lavorano in ambito dietetico e quindi già in possesso di nozioni di base quali valutazione dello stato nutrizionale ed elaborazione di regimi alimentari basati principalmente sulla dieta mediterranea) deputati, in autonomia, all’elaborazione di schemi alimentari moderni e potenzialmente alternativi alla dieta mediterranea, e destinati all’attività in studi autonomi, centri polispecialistici, centri-benessere, palestre, beauty farms e stazioni termali.

ISCRIZIONI

La domanda di iscrizione, indirizzata al Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Camerino, dovrà essere redatta on line , nei termini sopra previsti.
Al sito http://www.unicam.it/reginfo/iscrizioneMaster sono disponibili le informazioni e news per l’iscrizione ed eventuali modifiche non previste dal presente bando. In caso di difficoltà rivolgersi ALLA SEGRETERIA DEL MASTER o alla S.A.S. – POLO DI ALTA FORMAZIONE ai recapiti indicati in calce.
Per ragioni organizzative si consiglia di inviare, una volta completata la procedura di iscrizione online, copia della domanda per conoscenza a medicina.estetica@unicam.it.
Un servizio di supporto dedicato agli aspiranti al Master per la compilazione delle domande è disponibile per e-mail all’indirizzo medicina.estetica@unicam.it o per telefono dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 12:30

DIRETTORE DEL MASTER
Prof. Francesco Amenta tel. 0737-403311 e mail: francesco.amenta@unicam.it

SEGRETERIE ORGANIZZATIVE DEL CORSO (informazioni sull’iscrizione al Master e sulla
organizzazione/attività dello stesso):
Camerino: Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute, Centro Ricerche Cliniche, Telemedicina e Telefarmacia.
Dr.ssa Isabel Pirillo
tel. 0737-403326 e mail: medicina.estetica@unicam.it

S.A.S. – POLO DI ALTA FORMAZIONE (informazioni sull’iscrizione al Master):
Dott.ssa Alessandra Ciccarelli
Tel. 0737-402039
e-mail: alessandra.ciccarelli@unicam.it

TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDA DI ISCRIZIONE
31 MARZO 2018

INIZIO DEL MASTER
5 APRILE 2018

TERMINE DEL MASTER
31 MARZO 2019

NUMERO CORSISTI AMMESSI
Numero minimo 20
Numero massimo 40

Qui trovate il link al file del bando completo con il programma e le modalità d’iscrizione.

http://www.unicam.it/master

https://didattica.unicam.it/Guide/PaginaCorso.do?corso_id=10391

 

“LA MENZOGNA: capirla e riconoscerla attraverso la Comunicazione Non Verbale” – Seminario a Roma (19-05-2017)

 

 

Lo STUDIO LEGALE CAPPELLO in collaborazione con la
dott.ssa Marta FALAGUASTA e il dott. Francesco DI FANT
propone un seminario di ascolto dal titolo:

LA MENZOGNA: capirla e riconoscerla attraverso la Comunicazione Non verbale
venerdì 19 maggio 2017, ore 18:00

Seminario sul riconoscimento della menzogna dedicato ad avvocati e operatori giuridici. Come riconoscere una menzogna? Come capire quando un cliente o un imputato ci nasconde qualcosa o ci manipola attraverso una bugia?
L’incontro si propone di esplorare i meccanismi psicologici della menzogna, i segnali del corpo e gli elementi utili per riconoscerla attraverso l’analisi delle parole, delle emozioni e del Linguaggio del Corpo.

Durata: 1 h 30 min
Sede: Studio legale Laura Cappello- via Antonio Baiamonti, 4
Docenti: Dott.ssa Marta Falaguasta (Psicologa-Psicoterapeuta) e Dott. Francesco Di Fant (Esperto di comunicazione e linguaggio del corpo)
Costo: € 20

Informazioni e prenotazioni: avv.cappello@studiolegalecappello.it

 

“Oltre le parole…” – Seminario sulla CNV a Roma (23-02-2017)

 

 

OLTRE LE PAROLE… : quando è il corpo a parlare
giovedì 23 febbraio 2017, ore 19:00

Seminario sul significato del nostro linguaggio non verbale. Nel dialogo con gli altri parla anche il nostro volto, la posizione del corpo e il modo in cui ci muoviamo.
L’incontro si propone di conoscere e svelare le nostre parole non dette e quindi a comprendere meglio la nostra vera identità.

Durata: 1 h 30 min
Sede: Studio IPRA – Viale Parioli, 160, sc. destra, 3° piano
Docenti: Dott.ssa Marta Falaguasta (Psicologa-Psicoterapeuta) e Dott. Francesco Di Fant (Esperto di comunicazione e linguaggio del corpo)

Informazioni e prenotazioni: m.falaguasta@libero.it

 

Virgina Raggi dice la verità? Analisi del suo Linguaggio del Corpo

 

Virgina Raggi è ufficilamente entrata nella storia della capitale d’Italia per essere il primo sindaco donna di Roma, di recente è sotto i riflettori dei media a causa del “caso Marra” e del “caso Romeo”, quest’ultimo la vede interessata in quanto intestataria di una polizza assicurativa intestata a suo nome e da pochi giorni è stata interrogata da un PM in merito alla vicenda.

Per capire la veridicità delle parole del sindaco di Roma e per comprendere meglio le sue emozioni e il suo stato d’animo riguardo a quest’ultima vicenda, andiamo ad analizzare il suo linguaggio del corpo in un video in cui risponde a qualche domanda dei giornalisti che la stanno attendendo al termine del suo interrogatorio del 2 febbraio 2017.

Mentre si avvicina i giornalisti si mette a posto i capelli (00:37) e si aggiusta il vestito con una mano (00:43), questi segnali non verbali ci comunicano che il sindaco si sta mettendo in ordine per mettere oridne anche ai suoi pensieri, preparandosi così mentalmente a rispondere alle domande dei giornalisti.

Sorride mentre si avvicina (00.44), è certamente un sorriso di convenienza ma che non mostra grandi segnali di disagio, appare abbastanza tranquilla considerando la tensione che può generare una situazione del genere.

Arrivata ormai al faccia a faccia con i giornalisti stringe con forza le labbra cambiando aspetto al suo sorriso, questo gesto denota tensione. Il sindaco sa benissimo che dopo l’interrogatorio appena svolto dovrà anche rispondere alle domande dirette dei giornalisti di fronte alle telecamere e non più in un’aula chiusa lontano da occhi indiscreti (00:49).

Alla domanda “Lei sapeva di questa polizza assicurativa di cui era beneficiaria?” (1:02) la Raggi scuote la testa spostandola leggermente all’indietro e socchiude gli occhi. Scuotere la testa è un evidente segnale di negazione, chiudere gli occhi e spostare la testa all’indietro invece sono segnali di fuga. In questo caso la Raggi vuole letteralmente prendere le distanze da questo argomento spinoso e interrompe il contatto visivo per evitare di “visualizzare” tale situazione.

Durante la sua risposta alza le sopracciglia favorendo la formazione di rughe orizzontali sulla fronte. In questo caso dimostra una leggera sorpresa, alla fine della sua risposta avvicina le sopracciglia causando un corrugamento verticale tra le stesse sopracciglia (1:08), questo ci segnala grande concentrazione e attenzione da parte del sindaco sia per comprendere al meglio le domande che per dare le risposte più corrette usando le parole giuste. Questi segnali sono visibili anche durante le altre risposte del sindaco, questo indica un suo atteggiamento non verbale coerente che fa pensare che sia sincera.

Durante le sue risposte la voce del sindaco ha un tono abbastanza tranquillo, nelle domande più scottanti sono presente alcuni trascinamenti delle parole e delle pause, elementi che segnalano un po’ di tensione da considerare naturale considerando il momento di assedio fisico e psicologico da parte dei giornalisti.

Una cosa interessante da notare è che il sindaco evita di rispondere alla domanda “si sente tradita da Romeo?” che viene posta per ben quattro volte da un giornalista che non ottiene risposta. Per evitare di rispondere il sindaco prima distoglie lo sguardo dal giornalista in questione (1:21) e all’ultima ripetizione della stessa domanda lancia un veloce sguardo al giornalista (1:33) e si congeda definitivamente voltando le spalle a tutti i giornalisti (1:34) che ancora lanciano delle domande all’indirizzo della Raggi. Questo può essere inteso come una chiara e volontaria fuga dalla domanda scomoda, per evitare di rispondere ala stessa o per non dire qualche parola di troppo ed evitare di cadere in qualche trappola linguistica del giornalista a caccia di un titolo “forte” da mettere in prima pagina.

In generale possiamo dire che il linguaggio del corpo di Virgina Raggi non mostra evidenti segnali di menzogna durante il botta e risposta con i giornalisti, in questa situazione appare abbastanza serena e le sue parole e il suo atteggiamento sembrano convincenti (a parte la presenza di qualche segnale di tensione che è da ritenere giustificabile dopo otto lunghe ore di interrogatorio).

 

Francesco Di Fant

 

 

“Oltre le parole…” – Seminario sulla CNV a Roma (14-11-2016)

 

 

OLTRE LE PAROLE… : quando è il corpo a parlare
lunedì 14 novembre 2016, ore 19:30

Seminario sul significato del nostro linguaggio non verbale. Nel dialogo con gli altri parla anche il nostro volto, la posizione del corpo e il modo in cui ci muoviamo.
L’incontro si propone di conoscere e svelare le nostre parole non dette e quindi a comprendere meglio la nostra vera identità.

Durata: 1 h
Sede: Studio IPRA – Viale Parioli, 160, sc. destra, 3° piano
Docenti: Dott.ssa Marta Falaguasta (Psicologa-Psicoterapeuta) e Dott. Francesco Di Fant (Esperto di comunicazione e linguaggio del corpo)

Informazioni e prenotazioni: m.falaguasta@libero.it

 

“Oltre le parole…” – Seminario sulla CNV a Roma (24-10-2016)

 

 

OLTRE LE PAROLE… : quando è il corpo a parlare
lunedì 24 ottobre 2016, ore 19:30

Seminario sul significato del nostro linguaggio non verbale. Nel dialogo con gli altri parla anche il nostro volto, la posizione del corpo e il modo in cui ci muoviamo.
L’incontro si propone di conoscere e svelare le nostre parole non dette e quindi a comprendere meglio la nostra vera identità.

Durata: 1 h
Sede: Studio IPRA – Viale Parioli, 160, sc. destra, 3° piano
Docenti: Dott.ssa Marta Falaguasta (Psicologa-Psicoterapeuta) e Dott. Francesco Di Fant (Esperto di comunicazione e linguaggio del corpo)

Prenotazione obbligatoria: m.falaguasta@libero.it

 

“Oltre le parole…” – Seminario sulla CNV a Roma (23-06-2016)

 

OLTRE LE PAROLE… : quando è il corpo a parlare
giovedì 23 giugno 2016, ore 19:00

Seminario sul significato del nostro linguaggio non verbale. Nel dialogo con gli altri parla anche il nostro volto, la posizione del corpo e il modo in cui ci muoviamo.
L’incontro si propone di conoscere e svelare le nostre parole non dette e quindi a comprendere meglio la nostra vera identità.

Durata: 1 h
Sede: Studio IPRA – Viale Parioli, 160, sc. destra, 3° piano
Docenti: Dott.ssa Marta Falaguasta (Psicologa-Psicoterapeuta) e Dott. Francesco Di Fant (Esperto di comunicazione e linguaggio del corpo)
Costo: € 20,00
Prenotazione obbligatoria: m.falaguasta@libero.it

 

App in Progress, ora i videogiochi si realizzano a scuola durante le lezioni

 

Una volta per far passare il tempo e la lezione ai videogiochi si giocava sotto banco. Oggi lo studente non si deve più preoccupare: sarà lui dall’ideazione alla realizzione del prodotto finale a creare il suo videogioco in classe. Il tutto sotto gli occhi vigili dei professori. Accade a Roma nell’ITIS Giovanni XXIII dove 100 ragazzi di 4 classi (2G, 2H, 3G, 4G) hanno partecipato ad App In Progress, uno dei primi progetti italiani nel suo genere nato per stimolare i giovani ad un uso consapevole del digitale. Finanziato dalla Regione Lazio, BCC, ITIS Giovanni XXIII e supportato anche daDiregiovani.it e Porta Futuro.

L’idea è semplice: in 40 ore di lezione a classe gli studenti hanno pensato, progettato, disegnato, ed infine realizzato uno stotytelling digitale. In pratica, un fumetto che diventa videogioco. La squadra Hexacore, vincitrice della prima edizione, ha avuto la possibilità di trasformare il progetto in realtà: grazie al team CodemotionIT ha prodotto una vera e propria App per Apple ed Android con cui giocare al proprio videogioco.

Da parte dei professori è stato chiesto ai ragazzi di utilizzare al massimo tutte le loro conoscenze di internet dai social fino ai programmi di grafica. Con facebook e twitter gli studenti hanno imparato a conoscere il rapporto fra social e bussiness ed il lavoro realizzato in classe è stato poi postato su youtube.

Giocando e progettando i giovani sono entrati in contatto direttamente a scuola con le professioni digitali (diversi professionisti hanno presentato le loro esperienze) ed imparato a conoscere le loro attitudini in un vero e proprio percorso di orientamento.

La prima edizione di App In Progress si concluderà 8 maggio a Porta Futuro per presentare il trailer di Herygohn, il primo videogioco realizzato.

 

 




http://www.huffingtonpost.it/2015/05/05/app-in-progress-scuola_n_7212740.html

 

 

La Casa degli Assi torna su Italia 1

 

Dopo il grande successo di Italia 2, La Casa degli Assi sbarca su Italia 1! Rivivi i momenti più emozionanti del primo talent show italiano dedicato al poker sportivo e segui le gesta dei giocatori che si sono battuti a colpi di chips nella splendida location marocchina.
Dai divertenti casting iniziali, passando per le preziose lezioni dei coach e le serate con gli special-guest, fino all’intensa sfida della finalissima che ha decretato il vincitore di questa prima emozionante edizione.

Come in ogni reality show, osserverai i partecipanti interagire sulle questioni di tutti i giorni e al tempo stesso li vedrai competere fra loro, sia al tavolo con partite di poker sportivo, sia in altri contest ai quali verranno sottoposti.

La formula vincente del programma è ormai nota: al momento dell’entrata nella casa ogni partecipante riceve 15.000 chips e può rimanere dentro fino a quando non le avrà esaurite, con la possibilità di incrementare questo “stack” attraverso sfide di abilità all’interno della casa e prove in esterna. Il concorrente con più gettoni (detto chipleader) può godere di alcuni privilegi, che sono svelati nel corso del programma, mentre quello con meno gettoni viene penalizzato nello svolgimento di varie attività.

Ma non è tutto! Nel corso dello show diretto dal Team PokerStars Pro Luca Pagano, giocatori che avevano partecipato ai tornei on-line di PokerStars.it provano a prendere il posto degli inquilini entrati dalle selezioni live. Per aggiungere un po’ di pepe alla ricetta che mette in palio 50.000 euro in gettoni d’oro.

L’avventura del reality riparte oggi (23 giugno) e prosegue per quattro settimane, fino alle porte di agosto. L’appuntamento con il ritorno de La Casa degli Assi questa volta è fissato su Italia 1 dal lunedì al venerdì alle ore 00:30. Per maggiori informazioni consulta la nostra apposita pagina Palinsesto.

 

http://www.lacasadegliassi.it/la-casa-degli-assi-torna-su-italia-1/

 

DOTTOR FRANCESCO DI FANT – “LA CASA DEGLI ASSI” (clip casting) ITALIA 2

Clip degli interventi del Dottor Francesco Di Fant in qualità di giudice di Comunicazione Non Verbale nei casting de “LA CASA DEGLI ASSI”, reality di Pokerstars sul poker sportivo trasmesso da ITALIA 2.
Nella giuria capitanata dal campione europeo Luca Pagano presenti anche i professionisti di poker Pier Paolo Fabretti e Giada Shiyan Fang insieme alla headhunter Daniela Gelmi.

 
Buona visione! 🙂

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La finale dei casting della Casa degli Assi su Italia 2!

 

Nella puntata di sabato 26 aprile, si stringerà il cerchio intorno alle “facce da poker” selezionate dai casting di Roma e Milano. E nel prossimo episodio del nostro reality show, scopriremo finalmente chi ha fatto le valigie per il Marocco!

“Siete arrivati all’ultimo step di queste selezioni. Oggi decideremo chi tra di voi entrerà nella Casa degli Assi. Tutti voi sapete giocare a poker, chi meglio e chi peggio. Ma lo avevamo detto fin dall’inizio: non stiamo cercando un campione di poker, stiamo bensì cercando persone determinate a crescere e a vincere al tavolo da gioco, come nella vita.”

 

Inizia così l’imperdibile puntata di questa sera, con le decise parole del direttore Luca Pagano, che mette in riga i 30 candidati arrivati sani e salvi fino a questa finalissima. Per l’Orso Marsicano, l’asiatica che parla toscano, il napoletano armato di portafortuna, l’avvocato fissato con Ulisse e tutti gli altri speranzosi Assi del gruppo, le prove non sono comunque finite.

Con i bizzarri test di logica che vedremo questa sera, i Giudici metteranno un momento da parte le carte da gioco per valutare il tempo di risposta, la capacità di uscire dagli schemi e quella di non andare nel pallone quando sei sotto pressione.

Per scoprire come se la sono cavata i finalisti della Casa degli Assi basta sintonizzarsi su Italia 2 alle 23.45.

 

http://www.lacasadegliassi.it/finalissima-casting-a-prova-di-logica/

http://www.lacasadegliassi.it/la-finale-dei-casting-questa-sera-su-italia-2/

 

Casting, puntata #4 – La Casa degli Assi

Quarta puntata dedicata ai casting de La Casa degli Assi, ci troviamo ancora a Roma, è l’ultimo capitolo prima della finalissima dove saranno proclamati i candidati che avranno accesso alla selezione definitiva. I primi a finire sotto l’occhio dei giudici sono Marco e Simona, protagonisti di un testa a testa dove possiamo vedere come le mani favorite, nel poker, non siano sempre quelle vincenti.

 

http://www.lacasadegliassi.it/casting-puntata-4/