2 comportamenti che trasmettono interesse – Psychology Today

Come i piedi e il collo ci aiutano a comunicare interesse.

Spesso mi viene chiesto se c’è qualcosa che possiamo fare non verbalmente per far sapere alla gente che siamo pienamente coinvolti e interessati a ciò che hanno da dire. La mia risposta è sì, ma le mie scelte sono probabilmente cose a cui non hai mai pensato.

Ovviamente, sappiamo che avere un buon contatto visivo e sorridere sono molto utili per mostrare interesse – lo sappiamo da quando Dale Carnegie pubblicò Come conquistare gli amici e influenzare le persone negli anni ’30. Oltre a ciò, lasciatemi suggerire questi due comportamenti: inclinare la testa e / o incrociare le gambe stando in piedi. Non ci hai mai pensato? Provalo, o forse lo hai già fatto, e non sapevi che lo stavi facendo naturalmente.

Inclinare la testa

Hai mai visto persone riunirsi attorno a un neonato e notare che inclinava la testa di lato? Il principe William, e in particolare Kate, la duchessa di Cambridge, sono entrambi famosi per inclinare la testa quando parlano con gli altri. Perché lo fanno? Perché funziona. Funziona con i bambini, funziona con gli adulti.

Quando incliniamo la testa, i bambini sembrano sorridere e rilassarsi. Guarda le coppie innamorate: si siederanno accanto per ore, le teste inclinate, fissandosi l’un l’altro con amore. Questo comportamento in sostanza espone il nostro collo, e io sospetto che ci faccia apparire più vulnerabili e quindi più gradevoli.

Dopo aver studiato questo comportamento nel corso degli anni, invariabilmente coloro che inclinano la testa sono percepiti come più interessati, attenti e premurosi. In altre parole, le persone riferiscono di sentirsi come se la persona li stia ascoltando con più attenzione, escludendo gli altri. E’ un atteggiamento potente nel corteggiamento e non meno in un contesto lavorativo.

In modo non sorprendente, attraverso l’eco del corpo o l’isoprassi (Mirroring), quando entrambe le persone inclinano la testa, c’è una maggiore tendenza a rimanere a parlare più a lungo. Che si tratti di un corridoio, di un ufficio o di una strada, gli individui tendono a intrattenersi più a lungo quando inclinano la testa, come si evince dalle interviste post-osservazione.

In piedi con le gambe incrociate

Quelli di voi che hanno letto i miei post in passato qui su Psychology Today sono consapevoli del fatto che di solito incrociamo le gambe mentre stiamo in piedi solo quando siamo a nostro agio con gli altri. Qualunque cosa sia percepita come una minaccia (es. il bordo di un edificio alto) o qualsiasi tipo di acrimonia sociale ci fa mantenere entrambi i piedi ben saldi in modo da non essere fuori equilibrio. Il sistema limbico, responsabile della nostra sicurezza, lo fa in modo abbastanza efficace senza molto pensiero cosciente.

Vuoi mettere gli altri a loro agio mentre sei in piedi? Prova ad incrociare le gambe. Inconsciamente comunica che si è interessati a quello che gli altri hanno da dire. Se siamo fortunati, anche l’altra persona si sentirà a suo agio con noi e farà lo stesso. In sostanza, le gambe dicono: se sei a mio agio con me, sono a mio agio con te. Come con l’inclinazione della testa, l’incrocio delle gambe in posizione eretta, quando ricambiato, crea quasi sempre una maggiore durata dell’incontro. E gli incontri faccia a faccia si trovano soprattutto negli affari e nelle relazioni personali.

Ovviamente se qualcuno è di fretta e ha un appuntamento nessuna quantità di linguaggio del corpo da parte nostra garantirà che l’altro rimarrà lì ad ascoltarci. Ma se ne hai l’opportunità, e gli altri non hanno fretta di andarsene, prova queste tecniche e vedi se gli interlocutori si attardano più a lungo per una conversazione più piacevole.

Joe Navarro
Cacciatore di bugie

https://www.psychologytoday.com/intl/blog/spycatcher/201812/2-behaviors-convey-interest

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: