Public Speaking: perché ci spaventa? – Psychology Today

Comprendere le radici di questa paura comune può aiutarci a combatterla più velocemente.

Comunicare chiaramente le tue idee e presentarle apertamente in pubblico è una componente essenziale del successo in diversi settori della vita. Essere un buon oratore in pubblico può aiutarti ad avanzare nella tua carriera, far crescere la tua attività e formare forti collaborazioni. Può aiutarti a promuovere idee e spingere le persone ad agire su questioni che riguardano direttamente loro e la società in generale. Fare bene una di queste cose richiede una buona dose di abilità nello stare fronte a un pubblico e presentar loro un’idea o un’opera a cui si è lavorato. E a volte l’unica cosa che si frappone tra te e il tuo pubblico è la paura.

La glossofobia – un nome davvero simpatico e geniale per la paura di parlare in pubblico – appare quando ti esibisci o ti aspetti di eseguire una presentazione orale o un discorso di fronte ad altre persone. La paura del Public Speaking è spesso ma erroneamente citata come la più grande paura delle persone. La paura di parlare in pubblico spesso non è la più grande paura delle persone; ci sono molte altre cose di cui le persone hanno davvero paura. Tuttavia, la paura di parlare in pubblico è molto comune; circa il 25 percento delle persone riferisce di averla vissuto.

Mentre alcune persone sperimentano una forma debilitante di glossofobia, anche una forma lieve può avere effetti devastanti. La paura di parlare in pubblico può impedirti di correre rischi per condividere le tue idee, parlare del tuo lavoro e presentare le tue soluzioni ai problemi che colpiscono molte persone e, di conseguenza, può influire su quanto cresci personalmente e professionalmente e su quanto impatto puoi avere. Allo stesso tempo, qualsiasi esperienza negativa di Public Speaking renderà meno probabile che tu parlerai in pubblico in futuro – la paura ti insegna a proteggerti da situazioni rischiose.

Perché abbiamo paura di parlare in pubblico?

La paura di parlare in pubblico non è tanto legata alla qualità di un discorso quanto a come l’oratore sente, pensa o agisce di fronte al parlare in pubblico. Ci sono molte ragioni per cui le persone hanno paura quando devono parlare in pubblico. Le teorie che esplorano la paura di parlare in pubblico hanno identificato quattro fattori che contribuiscono:

1 – Fisiologia

La paura e l’ansia comportano l’eccitazione del sistema nervoso autonomo in risposta a uno stimolo potenzialmente minaccioso. Di fronte a una minaccia, i nostri corpi si preparano alla battaglia. Questa forte eccitazione conduce all’esperienza emotiva della paura e interferisce con la nostra capacità di esibirci comodamente di fronte al pubblico. Alla fine, potrebbe impedisce alle persone di perseguire altre opportunità di parlare in pubblico.

Alcuni ricercatori suggeriscono che ci siano persone che generalmente avvertono una maggiore ansia in diverse situazioni e sono quindi più inclini a sentirsi ansiose di parlare anche in pubblico. Le persone che sono predisposte a sentirsi ansiose trovano più difficile padroneggiare la loro ansia e conquistare la paura del Public Speaking e sceglieranno di evitarlo. Per le altre persone, l’ansia è limitata alle situazioni di parlare in pubblico, ma i segni fisiologici della paura che provano mentre anticipano, si preparano e si esibiscono in pubblico sono simili. Inoltre, alcune persone sperimentano ciò che i ricercatori chiamano sensibilità all’ansia o paura della paura.

La sensibilità all’ansia significa che oltre ad essere preoccupati per il parlare in pubblico, le persone sono preoccupate per la loro ansia per il parlare in pubblico e per come la loro ansia influenzerà la loro capacità di esibirsi in situazioni di comunicazione difficili. Quindi, oltre a preoccuparsi se raggiungeranno i loro obiettivi con il loro linguaggio, le persone con un’elevata sensibilità all’ansia si preoccupano anche di essere incredibilmente ansiose di fronte al loro pubblico e si presenteranno come oratori traballanti.

2 – Pensieri

Un altro fattore riguarda le convinzioni delle persone sul parlare in pubblico e su se stesse come oratori. La paura sorge spesso quando le persone sopravvalutano la posta in gioco di comunicare le proprie idee di fronte agli altri, vedendo il Public Speaking come una potenziale minaccia alla loro credibilità, immagine e possibilità di raggiungere un pubblico. La visione negativa di se stessi come oratore (non sono bravo a parlare di fronte alla folla, non sono un buon oratore pubblico, sono noioso, ecc.) può anche aumentare l’ansia e la paura di parlare in pubblico. Alcune teorie fanno una distinzione tra orientamento alla performance e orientamento alla comunicazione. L’orientamento alla performance significa che vedi il parlare in pubblico come qualcosa che richiede abilità speciali e vedi il ruolo del pubblico come giudici che stanno valutando quanto sei bravo come relatore.

Al contrario, l’orientamento alla comunicazione significa che l’obiettivo principale è esprimere le tue idee, presentare informazioni o raccontare la tua storia. Per le persone con questo orientamento, l’obiettivo è quello di fare breccia nel loro pubblico allo stesso modo in cui entrano in contatto con le persone durante le conversazioni quotidiane. Pensa al contrario: se vedi qualsiasi conversazione che hai in presenza di un’altra persona come una forma di parlare “pubblico”, hai abbastanza prove che puoi esprimerti chiaramente e comunicare in modo efficace. Adotteresti quindi lo stesso approccio nel Public Speaking in cui l’attenzione è semplicemente sulla condivisione di idee e informazioni. Tuttavia, quando l’attenzione si sposta dall’essere ascoltato e compreso alla valutazione, l’ansia tende ad essere più alta.

3 – Situazioni

Mentre ci sono persone che per natura tendono ad essere più ansiose, o persone che non pensano di essere brave nel Public Speaking, ci sono alcune situazioni che possono rendere la maggior parte di noi più ansiosi quando si presentano di fronte a un pubblico.

– Mancanza di esperienza. Come per qualsiasi altra cosa, l’esperienza crea fiducia. Quando non hai molte ore di palco alle spalle, è più probabile che tu abbia paura di parlare in pubblico.

– Grado di valutazione. Quando esiste una componente di valutazione reale o immaginata nella situazione, la paura è più forte. Se stai parlando di fronte a un gruppo di persone che hanno i moduli di valutazione pronti da compilare, potresti sentirti più ansioso.

– Differenza di status. Se stai per parlare di fronte a persone di livello superiore (ad es. persone sul posto di lavoro in posizioni più elevate, o gruppi di professionisti affermati nel tuo lavoro), potresti sentire una dose più alta di paura che formicola attraverso il tuo corpo.

– Nuove idee. Se condividi idee che non hai ancora condiviso in pubblico, potresti preoccuparti di più su come le persone le riceveranno. Quando la tua apparizione pubblica comporta la presentazione di qualcosa di nuovo, potresti sentirti più a disagio nel dichiarare la tua posizione, nel ricevere domande dal pubblico o nel gestire quei membri del pubblico che cercano di dissentire.

– Nuovo pubblico. Potresti già avere esperienza di Public Speaking e nel presentare di fronte a un pubblico familiare. Ad esempio, potresti essere abituato a parlare con professionisti nella tua area di competenza. La paura può sorgere, tuttavia, quando il pubblico di destinazione cambia. Se ti trovi di fronte a un pubblico molto diverso dalle persone con cui di solito parli, la tua sicurezza potrebbe essere un po’ traballante.

4 – Competenze

Infine, un altro fattore che contribuisce alla paura di parlare in pubblico è quanto sei abile in questo aspetto. Mentre molte persone si considerano naturalmente buoni oratori, c’è sempre spazio per la crescita. Le persone che lavorano sulle loro capacità, invece di fare affidamento su talenti naturali, sono gli oratori che spiccano di più. Esistono molti approcci diversi per migliorare questa serie di abilità e aumentare la competenza nel Public Speaking. Una maggiore competenza porta ad una maggiore fiducia, che è un efficace antidoto alla paura. Tuttavia, la fiducia da sola non si traduce in un efficace parlare in pubblico.

I numerosi vantaggi della condivisione di informazioni e idee in pubblico superano sicuramente la necessità di proteggerci dall’orrore di dover parlare di fronte agli altri. La prossima domanda logica è: come possiamo vincere questa paura? Fortunatamente, ci sono molti approcci che funzionano bene, sia in termini di costruzione di competenze che di aumento della fiducia. Leggi di più su come superare la paura di parlare in pubblico.

Theo Tsaousides Ph.D.

https://www.psychologytoday.com/us/blog/smashing-the-brainblocks/201711/why-are-we-scared-public-speaking

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: